• Home
  • News
  • Sul sito della Polizia di Stato l’informativa privacy ferma al 2003

Sul sito della Polizia di Stato l’informativa privacy ferma al 2003

  • Osservatorio sulla protezione dei dati – rubrica a cura di ANORC Privacy

Sul sito della Polizia di Stato l’informativa privacy ferma al 2003
Giovedì, 28 Novembre 2019

Vi presentiamo il primo appuntamento di una rubrica nata dall’esigenza di monitorare la costante evoluzione del settore privacy in ambito nazionale, in particolare per quanto concerne il compimento del percorso di adeguamento degli attori istituzionali, nello spirito di collaborazione che ha sempre caratterizzato la nostra Associazione.

Il primo appuntamento è a cura del presidio territoriale ANORC Emilia -Romagna, con un contributo a firma di Mara Mucci, già parlamentare nella XVII leg e Segretario generale Anorc Professioni e dell’avv. Enrico Pelino, esperto di privacy, già componente del Coordinamento ANORC Privacy.

Ci piacerebbe richiamare l’attenzione sulle mancanze, quantomeno le più vistose, nell’osservanza del GDPR, ben ricordando che esso costituisce strumento di tutela di un diritto che si colloca sul livello più alto di protezione europea, quello della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, cfr. ivi art. 8. Per questa ragione, il presidio Anorc Emilia-Romagna ha avviato la rubrica fissa sul tema.”

Questo l’incipit di un articolo dedicato a focalizzare sulle mancanze sostanziali e non meramente formali dell’Italia alle porte del 2020, relative alla compliance di alcuni dei principali portali istituzionali nazionali.

Vi invitiamo a consultare la versione integrale dell’articolo, pubblicata sulle pagine di Key4Biz, al seguente link

Torna su

ANORC

ANORC Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale
Sede Legale: via Mario Stampacchia 21 - 73100 Lecce - P.I: 04367590751 - C.F: 09747511005 - E-mail: segreteria@anorc.it
© copyright 2016 - Tutti i diritti riservati - Note legali - Mappa del sito