Nasce il Libro Unico digitalizzato

  • News dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali
Nasce il Libro Unico digitalizzato
Venerdì, 11 Luglio 2008










NEWS DAL MINISTERO DEL LAVORO,
DELLA SALUTE E DELLE POLITCHE SOCIALI

NASCE IL LIBRO UNICO DIGITALIZZATO

Sulla base del  DL 25 giugno 2008 n. 112 - Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitivita', la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria (GU n. 147 del 25/06/2008 Suppl. Ordinario n. 152),  il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ha emanato un Decreto che prevede la sostituzione del Libro Paga e del Libro Matricola con il Libro Unico, documento che deve essere conservato presso la sede legale del datore di lavoro o, in alternativa, presso lo studio dei consulenti del lavoro o degli altri professionisti abilitati. Il decreto è stato firmato in data 9 luglio dal Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, ed è stato quindi trasmesso per la registrazione della Corte dei Conti.

L'ulteriore importante novità  contenuta nel Decreto è costituita dalla possibilità  di tenere informaticamente il Libro Unico; infatti, grazie all'Articolo 1 di tale nuovo decreto, viene meno quanto precedentemente disposto dalla Circolare 33/2003 che rendeva di fatto impossibile la tenuta dei Libri paga e matricola in formato elettronico.

Secondo il sopracitato art. 1, fermo restando l'obbligo, in fase di stampa, di attribuire a ciascun foglio una numerazione sequenziale, conservando eventuali fogli deteriorati o annullati, la tenuta e la conservazione del libro unico del lavoro può essere effettuata mediante l'utilizzazione di uno dei seguenti sistemi:

a)    a elaborazione e stampa meccanografica
b)    a stampa laser
c)    su supporti magnetici, sui quali ogni singola scrittura costituisca documento informatico e sia collegata alle registrazioni in precedenza effettuate, o ad elaborazione automatica dei dati, garantendo oltre la consultabilità , in ogni momento, anche la inalterabilità  e la integrità  dei dati, nonchè la sequenzialità  cronologica delle operazioni eseguite, nel rispetto delle regole tecniche di cui all'articolo 71 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82; tali sistemi sono sottratti ad obblighi di vidimazione ed autorizzazione, previa apposita comunicazione scritta, anche a mezzo fax o e-mail, alla Direzione provinciale del lavoro competente per territorio, prima della messa in uso, con indicazione dettagliata delle caratteristiche tecniche del sistema adottato.

Di conseguenza, si comprende che ci sarà  anche maggiore certezza per quanto riguarda quanto precedentemente anticipato dalla risposta all'interpello sulla spedizione del cedolino in un file allegato a un messaggio di posta elettronica e, quindi, sulla possibilità  d smaterializzare lo stesso cedolino (notizia riportata sul sito alla pagina: http://www.anorc.it/notizia/22_Spedizione_del_cedolino_in_un_file_allegato_a_un_messaggio_di_posta_elettro.html )

In allegato il Decreto del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

D.ssa Silvia Montinari
Resp. Comunicazione ANORC

Documenti allegati

Torna su

ANORC

ANORC Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale
Sede Legale: via Mario Stampacchia 21 - 73100 Lecce - P.I: 04367590751 - C.F: 09747511005 - E-mail: segreteria@anorc.it
© copyright 2016 - Tutti i diritti riservati - Note legali - Mappa del sito